Indice articoli

Federico Cappella

Buonasera Pasquale, 

Sono Federico Cappella dalla d'Annunzio. Ti scrivo perché ci hai chiesto delle testimonianze. Scusami se ti do del "tu"  ma dopo un mese a Gagliano, vi sento tutti vicini,  a volte anche troppo. Non ti nego che sto facendo fatica ad abituarmi alla vita "normale" dopo aver sperimentato la magnifica esperienza di Gagliano. Naturalmente è una malinconia positiva quella che provo; una di quelle malinconie che ti spingono a darti da fare,  a crescere e che ti danno l'input per affrontare nuove esperienze. Si sono create magnifiche amicizie: questa sera, giusto per farti un esempio di come ci siamo attaccati,  sarà la seconda volta in una settimana che ci riuniamo per una cena! I ragazzi americani sono stati fantastici tutti disponibili e simpatici. L'ultimo giorno non potevo credere alle loro lacrime: nell'immaginario comune sono visti come un popolo estremamente forte e non pensavo che l'allontanarsi da noi potesse provocare in loro tale commozione. Io personalmente non vedo l'ora di vederli ancora. L'ultimo aspetto,  ma non il meno importante, è la didattica: sempre svolta in maniera esemplare,  con pazienza e professionalità. Il mio inglese è decisamente migliorato e, cosa più importante,  credo di essere migliorato anche come persona.

Un abbraccio
Federico Cappella

Dove trovarci

Wayne in Abruzzo

Summer language program in Italy